User Rating:  / 0
PoorBest 

Previsto un credito di imposta al 15% per i Soggetti titolari di reddito d'impresa che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi, di importo unitario non inferiore a 10.000 €, destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato, a decorrere dal 24 giugno 2014 e fino al 30 giugno 2015.

Il governo accellera sugli incentivi all’acquisto di nuovi beni strumentali che possano implementare la competitività delle aziende nostrane, e vara nel Decreto 24 giugno 2014 un provvedimento che richiama da vicino le misure adottatate negli anno precedenti da Giulio Tremonti.

STANZIAMENTO COMPLESSIVO: 1.224 milioni di euro, così ripartiti per annualità: 204 milioni di euro per il 2016, 408 milioni di curo per gli anni 2017 e 2018, 204 milioni di euro per l'anno 2019.

TIPOLOGIA DI CONTRIBUTO: CREDITO DI IMPOSTA

INTENSITA’ DEL CONTRIBUTO: Un credito d'imposta nella misura del 15% delle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media degli investimenti in beni strumentali degli ultimi 5 anni compresi nella DIVISIONE 28 dei CODICI ATECO 2007, con facoltà di escludere dal calcolo della media il periodo in cui l'investimento e'stato maggiore.

Il credito di imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione per i seguenti tributi (elenco non esaustivo):

  • IRES,
  • IRAP,
  • INPS,
  • IRPEF LAVORATORI/COLLABORATORI,
  • RITENUTE,
  • IVA,
  • INAIL,
  • ADDIZIONALI COMUNALI E REGIONALI

Restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento/assistenza in merito

FaLang translation system by Faboba

Follow our Interactive group discussion: